Mai più gambe pesanti: la natura ti aiuta!

Per almeno tre italiane su dieci l’estate è un supplizio.
Con il caldo le gambe si appesantiscono, le caviglie si gonfiano, camminare e stare in piedi diventa un problema. A volte sulla pelle compaiono reticoli di venuzze, chiamate teleangectasie o più comunemente capillari.
Tutti questi disturbi non vanno trascurati perché, con il tempo, tendono a peggiorare. Tra laser, sclerosanti e chirurgia mininvasiva le tecniche per combattere questi problemi oggi non mancano e anche sul fronte alla diagnostica si sono fatti grandi passi avanti, tuttavia le migliori strategie preventive continuano ad essere la dieta e gli integratori alimentari, metodi semplici e alla portata di tutti.

L’ereditarietà gioca senza dubbio un ruolo nella predisposizione a questo problema, la gravidanza, la stitichezza il sovrappeso e le oscillazioni ormonali influiscono negativamente sul tono venoso, diminuendo l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.
Quando questi si dilatano per effetto del caldo, le valvole anti-reflusso disposte a intervalli regolari lungo le vene non si richiudono bene e il sangue venoso (che scorre in senso opposto alla gravità) tende a retrocedere dalle gambe verso i piedi. In più, le pareti venose diventano più porose e fanno trasudare liquidi e scorie nei tessuti circostanti che si gonfiano. La fragilità capillare diviene evidente anche in superficie dove si manifestano le teleangectasie.

Il mondo della natura offre una serie di principi vegetali di provata efficacia, in grado di influire favorevolmente sul trofismo del microcircolo. Si tratta di piante come rusco, meliloto, vite rossa, centella, piante ricche di saponine, tannini e flavonoidi e in grado di svolgere una preziosa attività antinfiammatoria sul sistema venoso, rafforzando al contempo le pareti dei vasi.
Spesso associati ad altre piante come Ananas e tè verde che aiutano a drenare i liquidi corporei, si trovano in integratori da prendere per bocca ma anche in creme specifiche tonificanti e rinfrescanti.

Quanto ai bioflavonoidi, estratti da varie fonti vegetali, sono attualmente considerati la principale strategia per la risoluzione del problema delle gambe pesanti. E’ riconosciuta infatti la loro capacità di influire positivamente sul tono venoso.
Nel nostro laboratorio di galenica allestiamo una preparazione specifica per il microcircolo a base di estratti secchi di mirtillo, rusco, vite rossa e ippocastano da assumere anche come prevenzione due volte al giorno.

Prestare attenzione a tavola, diminuendo il consumo del comune sale da cucina, camminare e fare attività fisica regolare sono metodi a costo zero per combattere il problema delle gambe pesanti e attivare la circolazione.

Add Your Comment